Dino Vitola Management

Lettera a Vasco e a Vincenzo Mollica!

800

Bella, sì, devo dire che è molto bella l’idea che avete avuto nell’ultima intervista prima del Tour (Vasco cita Vitola): riprendere gli aneddoti degli anni ’80 per raccontare le origini di Vasco, che intanto ringrazio per avermi nominato durante l’intervista, e ringrazio anche te Vincenzo, perché rappresenti la memoria storica di tutta la musica italiana.

Proprio quella memoria storica che potrei rappresentare io per Vasco, visto tutti i retroscena e i tanti piccoli segreti mai svelati da nessuno. Aneddoti che son stati tenuti gelosamente nascosti dal sottoscritto per occasioni uniche come questa grande intervista che potrebbe essere divertente, oltre che di grande impatto storico per tutti i fans del Blasco.

Eh Vasco? Ti ricordi quella volta in Francia, oppure… va bé, iniziamo forse dal punto più importante: Festival di Sanremo 1983.

Vita Spericolata divenne memorabile, ma chi sa veramente cosa c’è stato dietro a tutta la Storia!?! Svelerò un piccolo segreto che mai nessun giornalista ha saputo. Lo farò sul mio sito (www.dinovitola.net) tramite un evento virtuale e poi mi fermerò, eh sì, aspetterò te Vasco, aspetterò la grande intervista per ripercorrere insieme a te la tua storia artistica, una storia che avrebbe tanto da dire.

Confido in te Vincenzo, sei veramente l’unico che puoi convincerlo; ci sarebbe bisogno di far conoscere ai tanti fans tutto ciò che ha formato e creato il fenomeno VASCO ROSSI!

Dino Vitola

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.