Dino Vitola Managment

Il nuovo brano di Ligabue? Grandi potenzialità ma…

375

Un brano che racchiude concetti importanti…

Il nuovo brano di Luciano Ligabue è all’insegna della continuità stilistica degli ultimi anni. Un brano che rimane in bilico fra un testo che vorrebbe dire ma forse non ha la forza di comunicare veramente e una scelta musicale discutibile con ingressi potenti di vasti giri di elettronica; ma andiamo nel dettaglio…

Luci D’America è una sorta di contrapposizione fra la parte nobile del mondo e quella più umile. Lucianone ci spiega che non è tanto il mondo che cambia ma i punti di vista, le prospettive, e ci regala proprio delle metafore pungenti per far comprendere bene il concetto.

L’inciso è sornione e ti avvolge dopo un paio di ascolti mentre le chitarre, soprattutto nel finale, appaiono più chiare nella sequenza strumentale.

Il brano però non decolla, si schianta forse contro la voglia di Ligabue di strizzare l’occhio alla modernità discografica che lo circonda. Diminuire l’elettronica e dare maggiore spazio alla naturalezza del suono, avrebbe sicuramente aumentano la qualità ma evidentemente è la quantità commerciale la priorità.

…”Le Luci D’America, le stelle sull’Africa…“, è una chiave di lettura stupenda del testo. Sì, da una parte la festa dall’altra la disperazione, in mezzo l’accostamento delle stelle della bandiera americana sul Sud del mondo: anche qui ottima intuizione testuale.

Le Luci D’America non è quindi un colpo al vuoto, ma un brano com delle potenzialità che non sono state espresse appieno.

E allora aspettiamo START, il nuovo album di Ligabue, e chissà… se un po’ di rock ritornerà.

Voto al brano: 7-

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.