Dino Vitola Managment

Trebisacce

408

TREBISACCE (Cosenza): Dino Vitola dona tre defibrillatori alla città di Trebisacce
Dino Vitola, risponde così al sindaco di Trebisacce, Franco Mundo, che lo ha allontanato dal suo incarico di assessore a causa del tumore che lo ha colpito:
<< potrà anche farmi fuori, ma dovrà comunque prima o poi spiegare bene perché gli sia arrivato un avviso di garanzia per un depuratore che rischia ora di fargli perdere la bandiera blu e inoltre, dovrà prima o poi spiegare gli abusi edilizi, le buche in strada, il dissesto del lungomare e tante, tante altre cose così belle. Io non vivo per la politica, ma vivo per  mettere la mia esperienza al servizio della mia città. Una città che amo e continuerò ad amare al di là di tutto. Proprio in questo senso è nata in me l’idea di regalare tre defibrillatori: uno per Trebiacce paese, uno per Trebisacce marina e uno per la squadra di calcio della città. Un piccolo gesto che non vuole essere niente di fenomenale, ma solo un’azione frutto del mio amore immenso verso questa splendida Terra e verso i grandi uomini e le grandi donne che la compongono. Sono defibrillatori acquistati con il mio stipendio da assessore, uno stipendio che è servito in parte per pagare le mie tasse personali e in parte per per acquistare questi tre defibrillatori. A me non servono per campare i soldi che ho ricevuto da assessore, e quando dicevo che mi ero candidato solo ed esclusivamente per amore verso la mia Terra, dicevo la verità. Grazie a Dio non ho bisogno di questi soldi per andare avanti in quanto le mie qualità da produttore e manager, mi hanno permesso di vivere facendo ciò che sognavo da bambino. Gli altri assessori invece fanno di questi soldi un modo personale per riempirsi le loro vili tasche, nasce da qui questa loro “crociata alla poltrona” per mantenere solidi i loro banali privilegi >>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.